Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Il CommendatoreIl Commendatore

Ritratti di Madame Peluska

NEL REGNO DELLE IMMAGINI – “ESTASI MISTICA”

L’autunno, “fredda estate dei morti”, non è solo silente momento di transizione. Questo tempo suggella l’incontro con i fantasmi, il congelamento di vecchi ricordi, il timido e aranciato rifiorire di fiammeggianti incontri, amori dal bruciore eterno. Fissità del corpo inchiodato dal lento freddo della stagione e melanconica vibrazione pulsante dello spirito volteggiante con le foglie cadenti. In questo scenario dove il corpo è immobile e annichilito, l’anima errante e tesa verso l’alto intoccabile, nel deserto più lontano si percuote San Gerolamo, soggetto d’incontro tra la classicità decadente e il cristianesimo nascente. Opera monocromatica ed incompiuta.

San Gerolamo, Leonardo Da Vinci, Pinacoteca Vaticana, periodo fiorentino.

 

L’Obliquo tormento

Consumi la vita

già prosciugata

di stenti.

Nervi contratti,

definiscono la forma

di un morto prostrato

a metà.

Hai creduto nelle tue costole,

le prime di Adamo,

più di quanto un re non

abbia mai fatto per

le carni di un bue.

Perché discutere

con i tuoi dissimili

se attorno hai l’anima di Betlemme?!

Basta una pietra

a percuotere il petto,

ogni goccia di sangue

a salvarti da un male,

un lamento strozzato

nel deserto

a disperdere il peccato.

Il leone ruggisce pacato

alla tua misericordia,

la stessa da te negata

al genere umano.

Quante parole di

Plauto e Cicerone

saranno ancora

abortite nella tua mente!

Rinneghi,

con la tua fede,

l’antica emorragia

della classicità:

per vestire quel lembo di

passione eterna,

per affievolire quella voglia di

spada rovinosa,

per sentirti degno delle

tortuose rocce secolari.

I duelli di penna sono da ora finiti,

povero vecchio,

dagli occhi calanti fino

a cascare per terra.

Il cielo non guarda

alle tue condizioni,

necessario è il timore

che ti ha acceso,

il Sommo timore

ad averti piegato,

ad aver soffocato la

bellezza umana restante.

Non è per lo sperato riposo

l’immagine scomposta di

crocifisso incompiuto,

storia di dolore.

Combattente senza forza

continua a

stringere la pietra

che ti ha reso morente,

perché sarà questa

sotto la

sudata croce

a farti Santo.

Rachele Siniscalchi Montereale

Leggi  QUI  la copia digitale de Il Commendatore Magazine.

1 Comment

1 Comment

  1. Pleguig

    26 Gennaio 2023 at 10:58

    buy priligy cheap Chicago, IL, University of Chicago Press, 1963, p 147 Google Scholar

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Spazio Pubblicitario

Facebook

Puoi leggere anche

Rigo Diritto

Regina Elisabetta: la Regina dei record. Se n’è andata la regina dei primati. La regina Elisabetta era sul trono del Regno Unito dal 6...

Articoli

Ci auguriamo, come spesso avviene, che la nostra sollecitazione porti l’Amministrazione a darsi una mossa e completare presto i lavori in modo da avere...

Articoli

Il primo Campionato Italiano della Mozzarella 2021 parte con la lista dei 100 caseifici selezionati per la fase preliminare. Due i tabelloni degli scontri...

Articoli

Dopo ben 5 anni, allorquando fu siglato l’accordo preliminare, tra Anas e Società Autostrade, per la realizzazione della bretella di collegamento Agropoli-Eboli, sembra oggi...