Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Il CommendatoreIl Commendatore

Articoli

DATI ANNO 2021 CAPACCIO PAESTUM – POCHE LE PRESENZE TURISTICHE, EVIDENTE L’EFFETTO COVID

Templi e Museo perdono il 50% dei visitatori rispetto al 2018. Meno della metà di chi transita a Paestum sceglie anche di pernottare. Le presenze straniere sono solo il 10% circa del totale. Quasi il 40% dei turisti di Capaccio Paestum viene da Napoli e provincia.

Sono stati 216.455 i visitatori nel corso dell’anno 2021 presso il Parco Archeologico di Paestum e Velia. Lontane, o meglio dimezzate, le 426mila presenze fatte registrare dal sito di Paestum nel 2018. Da quando al Parco Archeologico è stata conferita l’autonomia gestionale e finanziaria nel 2015, i flussi erano incrementati in maniera esponenziale, arrivando da 300mila nel 2015 a più di 420mila.

I DETTAGLI

Dei 216.455 visitatori giornalieri dei Templi nel 2021, a cui vanno ovviamente sommati tutti coloro che decidono di venire a Capaccio Paestum per altri motivi di viaggio (mare, buon cibo, turismo religioso), solo 110.749 sono le singole persone che hanno deciso anche di pernottare (i veri turisti in base all’esempio di scuola). Questo dato, tutt’altro che positivo, lo si evince dall’Analisi del flusso turistico sul territorio comunale di Capaccio Paestum, nell’anno 2021, sulla base dei dati comunicati delle strutture ricettive locali, registrate sul portale PayTourist, per il calcolo e versamento dell’imposta di soggiorno dovuta all’ente civico (cifre ufficiali fornite dall’Area I – Ufficio Tributi, diretta dal funzionario apicale Antonio Rinaldi). 441.624 i giorni di pernottamento complessivi scaturiti dalle 110.749 persone per un totale di 505.775 euro riscossi dal Comune retto dal Sindaco, Franco Alfieri.

LA DIFFICOLTÀ DI DESTAGIONALIZZAZIONE

L’affluenza si è condensata da fine aprile a fine novembre, con boom di presenze nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre, a testimonianza delle difficoltà che il territorio continua ad avere sul tema della destagionalizzazione dei flussi, nonostante numerosi tentativi per invertire la tendenza.

TIPOLOGIA DI SOGGIORNO

Ben 70.950 (64,06%) i turisti che hanno soggiornato in hotel, 15.585 (14,07%) nei campeggi, 9.902 (8,94%) quelli che hanno scelto i villaggi attrezzati, 4.873 (4,4%) i b&b, 2.749 (2,48%) case o appartamenti vacanze, 2.373 (2,14%) affittacamere e 1.778 (1,61%) gli agriturismi. Nei rimanenti casi, si è optato per formule di turismo come residence, sosta camper e locazioni brevi.

PROVENIENZA

Nel 2021, l’88,58% dei turisti è giunto dall’Italia, principalmente dalle province di Napoli (37,05%), Roma (8,72%), Salerno (7,07%), Caserta (6,74%), Avellino (4,18%) e Milano (2,75%). Il resto in percentuali minori da Benevento, Bari, Torino, Potenza, Trento, Frosinone, Perugia, Verona, Brescia e Firenze. Dall’Estero, il 4,56% dei turisti è arrivato dalla Germania, l’1,57% dalla Svizzera e l’1% dalla Francia; a seguire Austria, Olanda, Belgio, Stati Uniti d’America, Polonia, Romania, Regno Unito, Spagna e Ucraina.

Leggi la copia digitale de Il Commendatore Magazine.

 

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Spazio Pubblicitario

Facebook

Puoi leggere anche

Rigo Diritto

Regina Elisabetta: la Regina dei record. Se n’è andata la regina dei primati. La regina Elisabetta era sul trono del Regno Unito dal 6...

Articoli

Ci auguriamo, come spesso avviene, che la nostra sollecitazione porti l’Amministrazione a darsi una mossa e completare presto i lavori in modo da avere...

Articoli

Il primo Campionato Italiano della Mozzarella 2021 parte con la lista dei 100 caseifici selezionati per la fase preliminare. Due i tabelloni degli scontri...

Articoli

Dopo ben 5 anni, allorquando fu siglato l’accordo preliminare, tra Anas e Società Autostrade, per la realizzazione della bretella di collegamento Agropoli-Eboli, sembra oggi...