Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Il CommendatoreIl Commendatore

Articoli

TUTTI SUL CARRO DI DE LUCA

Di sicuro, il Covid-19 al governatore Vincenzo De Luca ha fatto bene. L’emergenza, il pericolo, la paura, generano da sempre il mito dell’uomo forte al comando, del timoniere esperto che ti porta fuori dalla tempesta. Vincenzo De Luca ha interpretato, in questi tre mesi, in maniera impeccabile il personaggio, con una ribalta mediatica senza precedenti. Video-bollettini quotidiani, conferenze stampa senza giornalisti, frasi ad effetto, battute memorabili. Tutto quello che piace alla gente, al popolo del web. Questo è bastato a ribaltare non solo i sondaggi negativi di febbraio scorso, ma a far riemerge nei confronti di De Luca un ampio consenso bipartisan. Tant’è che oggi, a circa tre mesi dalle Elezioni Regionali previste per settembre, l’ex Sindaco di Salerno pare non avere avversari dato il totale immobilismo di un centrodestra campano spiazzato e diviso.

IL DIETROFRONT
L’unico che per caratura mediatica, contenuti e personalità poteva mettere in discussione la partita politica era Catello Maresca, sostituto procuratore presso la Procura Generale di Napoli. L’uomo che ha “sconfitto” i Casalesi, immortalato da ricostruzioni cinematografiche e documentari sulla cattura del boss Michele Zagaria. Eppure, dopo esserne sembrato assai lusingato, Catello Maresca ha declinato l’offerta di una candidatura a Presidente della Regione Campania che non proveniva solo dal centrodestra ma anche da pezzi del centrosinistra e movimenti civici.

LE TRUPPE DEL GOVERNATORE
La Regione Campania eleggerà 50 consiglieri regionali. Alla provincia di Salerno, collegio unico di 158 comuni, spettano 9 seggi. Con De Luca c’è tutto il centrosinistra e non solo. Pd, PSI, LEU, Italia Viva di Renzi, UDC, Mastelliani e le tante liste civiche che, in passato, hanno costituito per l’attuale governatore un grosso bacino di consensi. I nomi dei candidati più gettonati nel salernitano sono i soliti. I big Franco Picarone, Luca Cascone, Nello Fiore, Nino Savastano, deluchiani fedelissimi. C’è curiosità anche a livello locale, in particolare a Capaccio Paestum, dove qualcosa si sta già muovendo. Ha ufficializzato la sua candidatura il consigliere comunale Luca Sabatella, nelle fila del PSI capitanato dal segretario nazionale Enzo Maraio. Si parla poi delle candidature quasi certe per la lista di Mastella del giovane imprenditore Enzo Grattacaso e di Pia Adinolfi, già consigliere comunale a Capaccio Paestum.

IL CENTRODESTRA IN RITARDO
La situazione attuale del centrodestra campano è da psicodramma. Al momento non si riesce ad esprimere un candidato Presidente che unisca le varie anime che lo compongono. Si sono susseguiti vari nomi. Da quello a trazione Lega di Aurelio Tommasetti, a quello espresso dalla Meloni che spinge per l’onorevole Edmondo Cirielli. L’impressione è che, in mancanza di un accordo, ad esclusione di nuove determinazioni, alla fine si viri sull’usato sicuro, con il già governatore della Campania Stefano Caldoro che, quindi, per la terza volta consecutiva andrebbe a sfidare Vincenzo De Luca. Il bilancio al momento è di 1-1.

Spazio Pubblicitario

Facebook

Puoi leggere anche

Rigo Diritto

Regina Elisabetta: la Regina dei record. Se n’è andata la regina dei primati. La regina Elisabetta era sul trono del Regno Unito dal 6...

Articoli

Ci auguriamo, come spesso avviene, che la nostra sollecitazione porti l’Amministrazione a darsi una mossa e completare presto i lavori in modo da avere...

Articoli

Il primo Campionato Italiano della Mozzarella 2021 parte con la lista dei 100 caseifici selezionati per la fase preliminare. Due i tabelloni degli scontri...

Articoli

Dopo ben 5 anni, allorquando fu siglato l’accordo preliminare, tra Anas e Società Autostrade, per la realizzazione della bretella di collegamento Agropoli-Eboli, sembra oggi...