Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Il CommendatoreIl Commendatore

#PsicoForma

IL DIALOGO POSITIVO INTERIORE

Il più severo giudice dell’essere umano è sé stesso. Per sua natura l’uomo tende ad essere ipercritico nei propri confronti, verso il proprio passato e verso le sue scelte pregresse o future, dimenticando che solo imparando ad accettarsi ed essendo meno intransigente realizzerà il suo vero potenziale. La metafora del seme esplica a pieno tale concetto, un seme non è destinato a restare per sempre un seme, arriverà il momento in cui sboccerà diventando qualcosa di ben diverso dal suo stato iniziale sia per forma che per grandezza, diverrà un albero. L’albero non dev’essere giudicato per essere stato un seme in passato, quindi perché giudicare sé stessi o gli altri per il proprio passato? Certo, giudicare gli altri è meno impegnativo che giudicare sé stessi, ma il fatto che sia più facile non vuol dire che sia anche più giusto. In quanto, se mentre il giudizio verso la propria persona può essere da monito per il proprio miglioramento, il giudizio verso gli altri non è altro che una mera speranza di accrescere l’autostima nascondendo i propri errori dietro quelli altrui. Ogni essere umano cresce, cambia ed evolve; non si possono modificare gli eventi accaduti ma si può perdonare sé stessi per non aver avuto modo di sapere prima come comportarsi, imparando dagli errori senza danneggiare gli altri ma facendo tesoro dell’esperienza e aiutando chi presenta le stesse problematiche. Cerca di essere la persona di cui avevi bisogno quando ti hanno ferito, non la persona che ferisce. Indulgenza, empatia ed inclusività verso sé stessi e verso gli altri, consentono di poter coltivare il dialogo positivo interiore e di avere rapporti sociali sani ed appaganti. Riuscire a parlare a sé stessi con parole più accondiscendenti e pazienti risulta essere risolutivo per la realizzazione personale ed il raggiungimento del proprio potenziale; la critica, se costruttiva, è significativamente positiva, ma ricordiamo di far seguire ad ogni appunto un encomio. “Si può essere ciò che si vuole, basta trasformarsi in ciò che si pensa di poter essere”.

Dottoressa Ludovica Emanuela Liccardi

Leggi  QUI  la copia digitale de Il Commendatore Magazine.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Spazio Pubblicitario

Facebook

Puoi leggere anche

Rigo Diritto

Regina Elisabetta: la Regina dei record. Se n’è andata la regina dei primati. La regina Elisabetta era sul trono del Regno Unito dal 6...

Articoli

Ci auguriamo, come spesso avviene, che la nostra sollecitazione porti l’Amministrazione a darsi una mossa e completare presto i lavori in modo da avere...

Articoli

Il primo Campionato Italiano della Mozzarella 2021 parte con la lista dei 100 caseifici selezionati per la fase preliminare. Due i tabelloni degli scontri...

Articoli

Dopo ben 5 anni, allorquando fu siglato l’accordo preliminare, tra Anas e Società Autostrade, per la realizzazione della bretella di collegamento Agropoli-Eboli, sembra oggi...