Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Il CommendatoreIl Commendatore

L'indiependente

PRIMA DI PERDERSI – L’ESORDIO DI COMECARBONE

Uscito lo scorso 16 aprile, Prima di perdersi è il primo singolo di Comecarbone alias Giovanni Carbone e anticipa il progetto discografico del giovane cantautore che uscirà nei prossimi mesi. Giovanni, cresciuto ad Agropoli, in provincia di Salerno, ha deciso di dare vita ad un percorso musicale personale, mescolando radici rock e musica d’autore. Il nome del progetto vuole restituire l’idea del contrasto che vive l’artista nel mettere a nudo parti di sé in modo viscerale e sincero, e del processo di “trasformazione”, proprio del carbone, che brucia intensamente prima di diventare cenere. Il videoclip è stato realizzato da Andrea Sorrentino e vede protagonisti lo stesso artista e la capaccese Maria Barlotti. La canzone è stata registrata da Ivan Malzone di Ramingo Itinerant Studioed è stata magistralmente prodotta da Giovanni Carbone (alle voci, basso e chitarre), Luciano Tarullo (al piano e tastiere) e Pierfrancesco Vairo (alla batteria). Alcuni brani del disco sono stati arrangiati in collaborazione con altri autori; il cantautore ha inoltre coinvolto diversi artisti per la realizzazione di un format che potesse fondere il profilo squisitamente musicale con le arti visive (fotografia, video e illustrazioni). La copertina del singolo è stata curata da Elisa Montone, pittrice e illustratrice, e presenta una striscia fumettistica che va a dare un ulteriore chiave di lettura al brano.

Giovanni, parlaci della scelta di utilizzare un nome d’arte…

“Ho scelto di non utilizzare il mio nome ma di dare al progetto un nome evocativo. Volevo che questo percorso artistico andasse al di là di me e assorbisse più influenze artistiche possibili”.

Perché hai scelto questo brano per lanciare il tuo progetto discografico?

Prima di perdersi è un pezzo sospeso tra rabbia e nostalgia, e mette insieme le mie radici e le mie esperienze musicali con una forma più matura di scrittura. È il pezzo giusto con cui iniziare questo percorso perché guarda alla mia vita e a tutto ciò che ho fatto artisticamente, senza rinnegare nulla, ma con la consapevolezza di voler affrontare le cose in un nuovo modo”.

Su cosa si basa la tua ricerca artistica?

“La mia ricerca artistica parte dal presupposto che l’arte debba scavare nel profondo e far emergere le nostre contraddizioni, il conflitto dei sentimenti. Per cui nulla può essere veramente sincero se non passa attraverso una fiamma, se non ti consuma un po’ prima di farti risplendere”.

Qualche anticipazione sul disco?

Il disco sarà variegato e contaminato dalla sensibilità di tutti gli artisti che ne hanno preso parte. Si propone come lo spaccato delle mie diverse anime musicali”.

Salutiamoci con un verso di una tua canzone…

“La nostra nostalgia, la nostra verità non si butta via/la semina il vento, c’è chi la raccoglierà…”.

Mariangela Maio

Per approfondimenti, inchieste ed opinioni, clicca sulla scritta in basso.

Leggi la copia digitale de Il Commendatore Magazine

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Spazio Pubblicitario

Facebook

Puoi leggere anche

Rigo Diritto

Regina Elisabetta: la Regina dei record. Se n’è andata la regina dei primati. La regina Elisabetta era sul trono del Regno Unito dal 6...

Articoli

Ci auguriamo, come spesso avviene, che la nostra sollecitazione porti l’Amministrazione a darsi una mossa e completare presto i lavori in modo da avere...

Articoli

Il primo Campionato Italiano della Mozzarella 2021 parte con la lista dei 100 caseifici selezionati per la fase preliminare. Due i tabelloni degli scontri...

Articoli

Dopo ben 5 anni, allorquando fu siglato l’accordo preliminare, tra Anas e Società Autostrade, per la realizzazione della bretella di collegamento Agropoli-Eboli, sembra oggi...