Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Il CommendatoreIl Commendatore

Networking

TRASFORMAZIONE DIGITALE – L’AUTOMAZIONE DEI DATA CENTER E DELLA RETE

La principale sfida IT del 2021 è legata alla cybersecurity, poiché l’ampio ricorso allo smart working e ai dispositivi personali dei dipendenti impone alle aziende un aggiornamento dei sistemi di protezione dagli attacchi, la definizione di un piano di disaster recovery in caso di problemi di sicurezza e lo sviluppo di competenze dedicate per analizzare e risolvere eventuali vulnerabilità nei sistemi informativi per migliorare il controllo delle attività aziendali e dei servizi, e la digital transformation, soprattutto orientata ad acquisire nuove competenze, strumenti e modalità di lavoro per poter operare in modalità smart. Il rapido aumento di applicazioni basate su cloud e della richiesta di connettività per tutte quelle attività che sono passate alla gestione in remoto, insieme all’incremento del lavoro a distanza nel 2020, hanno creato ulteriore complessità nella gestione delle infrastrutture di rete e dei data center. La pandemia ha evidenziato la necessità di riportare a una dimensione locale la produzione di sistemi e dispositivi fondamentali in situazioni di emergenza – dispositivi come quelli di protezione personale ma anche attrezzature salvavita e produzione di vaccini. Il più grande ostacolo alla produzione locale è reperire persone qualificate sul territorio cercando di mantenere competitivi i costi di produzione pur garantendo il controllo qualità insieme a approvvigionamento e produzione efficiente. Il fattore chiave per garantire la produzione a livello locale è l’automazione, supportato da reti potenti, sicure e flessibili. Wi-Fi 6 e 5G offrono capacità enorme, solida affidabilità e flessibilità “senza vincoli” affinché le macchine siano totalmente connesse e tutti i sensori possano condividere i dati costantemente quasi in tempo reale per ottimizzare e migliorare la produzione. L’evoluzione del “touch-free” oltre gli smartphone sfrutterà le tecnologie legate ai comandi vocali e al rilevamento o riconoscimento facciale con l’analisi video integrata (IVA). Questo tipo di tecnologie video non solo generano molti dati ma necessitano dell’alta definizione, che mette a dura prova le reti e le infrastrutture IT. In questo ambito, si prevede che il numero di applicazioni continuerà ad aumentare così come dovrà aumentare la potenza di elaborazione e di archiviazione dei dati.

Nicolangelo Di Stasi

 

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Spazio Pubblicitario

Facebook

Puoi leggere anche

Rigo Diritto

Regina Elisabetta: la Regina dei record. Se n’è andata la regina dei primati. La regina Elisabetta era sul trono del Regno Unito dal 6...

Articoli

Ci auguriamo, come spesso avviene, che la nostra sollecitazione porti l’Amministrazione a darsi una mossa e completare presto i lavori in modo da avere...

Articoli

Il primo Campionato Italiano della Mozzarella 2021 parte con la lista dei 100 caseifici selezionati per la fase preliminare. Due i tabelloni degli scontri...

Articoli

Dopo ben 5 anni, allorquando fu siglato l’accordo preliminare, tra Anas e Società Autostrade, per la realizzazione della bretella di collegamento Agropoli-Eboli, sembra oggi...